magazine

Uno degli obbiettivi è la promozione di un sintetico periodico on-line che possa costituire un forum orientato di riflessione e dibattito. Attorno a grandi temi e attraversando le loro possibili declinazioni, vorremmo coinvolgere soggetti e personalità che, operando in discipline diverse, siano attive in settori coerenti con gli argomenti di volta in volta individuati.

Interpretando il “fare città” come lettura del modo in cui la città viene oggi consapevolmente vissuta, trasformata e utilizzata, si può meglio comprendere come una politica di governance possa incidere positivamente sugli effetti di degrado o d’abbandono di spazi anche consistenti di essa.

Il coinvolgimento dei soggetti competenti potrebbe avvenire su ambiti quali, per esempio,

. Residenza sociale.

. Nuove professioni e imprese creative.

. Distretti territoriali produttivi e commerciali.

. Sfere ambientali: città, natura, agricoltura.

. Sostenibilità e tecnica.

All’interno di questa sezione del sito possono trovare spazio rubriche (affidate a esperti o coordinatori da coinvolgere) che, con continuità, affrontino uno specifico tema. Tali rubriche avranno un ruolo prevalentemente ricognitivo, informativo e di aggiornamento. L’attività delle stesse dovrebbe essere rivolta alla ricerca, allo studio e quindi alla diffusione periodica di esperienze progettuali o realizzate, inerenti i diversi aspetti di ciò che ruota attorno ai concetti, della densificazione, del riuso, della coabitazione, dello spazio condiviso, del recupero, della legislazione e dell’economia.

Una sezione del magazine verrebbe, infine, rivolta alle nuove iniziative nella e sulla città attraverso il coinvolgimento dei giovani, documentando e aprendo allo scambio di esperienze ed iniziative quali hub sociali, cogenerazioni d’impresa/professioni, start up di attività lavorative e condivisione di spazi.