Work in progress 2017/2018

Ipotesi progetti LA MIA CITTA’. Progetto multidisciplinare sulla città pubblica nelle relazioni fisiche e mediali. Il progetto può costituire un modello di azioni declinabili secondo le specificità dei differenti centri urbani coinvolti. Il programma viene attivato con una rete di medie città e, contemporaneamente, proposto attraverso ANCI e gli organi di rappresentanza professionali e di categoria. […]

Città in dialogo. Le città medie lombarde nel nuovo ciclo di sviluppo.

L’occasione per una riflessione a più voci sui temi strutturali e sulle potenzialità delle medie città lombarde. Il programma Saluti istituzionali Il tema Politiche integrate, territori in rete. Silvia Viviani, Presidente INU Demografia, economia, città: uno sguardo al futuro prossimo Lorenzo Bellicini, Direttore CRESME Il ruolo del sistema produttivo culturale e creativo lombardo Alessandro Rinaldi, […]

CITTÀ IN DIALOGO

Il principio secondo cui “una città che è ovunque, cancella se stessa”, al di là della sua formulazione in forma di “slogan”, segna l’urgenza di porre elementi di contenimento ai fenomeni di dispersione fisica del costruito. Il tema di un uso razionale del suolo è prioritario nella redazione di qualunque politica trasformativa.  Una riduzione dello […]

Programma Urbanlab 2016-2017

Titolo. La mia città. Proponente. Associazione Urbanlab, centro per lo studio e la promozione della cultura urbana Partners. Amministrazioni pubbliche | Enti istituzionali (ANCI, CCIAA, INU, Ordini Professionali, ADI) | Associazioni di categoria (ANCE, CONFCOMMERCIO, CONFARTIGIANATO, CONFAGRICOLTURA) | Associazioni territoriali | Associazioni e centri studi nazionali (URBANPROMO, AUDIS, G124) | Fondazioni private | Aziende | […]

Introduzione

Nella città ci sono progettualità e attese che il tempo sedimenta sulla sua struttura, e che spetta ai suoi abitanti far emergere. E’ questa l’idea da cui intendiamo muovere. È una interpretazione che si oppone alla contemporanea sommatoria di eventi urbani non collegati e riproducibili all’infinito, ma vuole anche rifuggire da ambiziosi modelli preordinati –ben […]